Riflessioni

Dove vai, se il tour virtuale dell’immobile non ce l’hai?!

Stai cercando di vendere casa da solo e vuoi rendere ancora più irresistibile e accattivante il tuo annuncio di vendita? Hai mai provato a realizzare un virtual tour della casa che stai vendendo?

OK partiamo dal principio: è un fatto certo che l’Italia (e l’Europa), in campo di marketing e tecniche di vendita, viaggia su un treno che è perennemente in ritardo di almeno due-tre anni rispetto all’”AMMERICA”… I marpioni d’oltreoceano, quando si tratta di vendere (specialmente in campo immobiliare) ne sanno una più del diavolo e solitamente quello che applicano in questo preciso istante, da noi arriverà (FORSE) tra qualche anno. Un esempio pratico? A New York lo skateboard elettrico è un mezzo con cui oggi ci si muove abitualmente per piccoli spostamenti, quando da noi lo si trova forse su Amazon come oggetto di nicchia (peraltro con le buche che abbiamo a Roma sarebbe un suicidio, ma questo è un altro discorso!!!). Però da noi comincia ad avere un certo successo l’hover board, soprattutto tra i più piccoli (ovviamente in America è presistoria!)… è già un passo avanti!

È stato così anche nel settore immobiliare (l’onda lunga della crisi, partita con il crollo delle grandi banche americane, da noi è arrivata dopo qualche anno e ancora sta mietendo vittime), è stato così per il franchising immobiliare (lo hanno inventato loro partendo dalle catene di fast food!), per la formula “rent to buy” o della più recente “buy to rent”… è così ora per il VT, meglio noto come Virtual Tour.

Devi infatti sapere che è sempre più frequente (tanto che, ad esempio, il noto portale Immobiliare.it lo sta proponendo agli inserzionisti come un servizio aggiuntivo a pagamento) trovare, all’interno di un annuncio di vendita, la possibilità di “entrare” virtualmente nell’immobile in oggetto e passeggiare virtualmente all’interno delle sue stanze, come se fossimo fisicamente lì anche se in realtà ci troviamo a km di distanza.

Una vera e propria “rivoluzione” virtuale che se prima era appannaggio di costosi hotel di lusso o di navi da crociera che potevano permettersi budget importanti per la realizzazione di questi “filmati” interattivi, oggi è alla portata di tutti a costi sempre più accessibili.

Posto il fatto che, a mio modesto avviso, NESSUN tour virtuale, per quanto ben fatto e accattivante, potrà mai sostituire la visita in carne ed ossa di un immobile, è comunque innegabile che la sua istituzione e il suo affiancamento alle foto consuete che compongono l’annuncio di vendita, comporti innumerevoli vantaggi, lato acquirente e lato venditore. L’acquirente può infatti visitare l’immobile senza la necessità di spostarsi dal suo divano, ma soprattutto può concentrare la sua attenzione su ciò che LUI (e non il fotografo) ritiene importante e decisivo per una scelta finale. Il venditore, di contro, attraverso il VT, può operare sin da subito, una preselezione dei potenziali acquirenti perché se è vero che l’estremo “realismo” del virtual tour tende ad evidenziare, senza ritocchi o inquadrature esageratamente “grandangolate”, ogni aspetto (anche di vetustà) dell’immobile, e quindi, magari, subire un decremento percentuale degli appuntamenti sul posto, è anche vero che quei contatti che continueranno ad essere interessati ad una visita reale (nonostante abbiano conosciuto i limiti di un immobile “struccato”) saranno molto più qualificati e pronti allo step successivo della proposta di acquisto. Senza contare il grande risparmio di tempo del venditore che eviterà la visita dei sempre più frequenti clienti distratti e frettolosi che hanno confuso un attico con un piano terra con giardino.

Io ho cominciato da poco ad integrare i miei annunci di vendita con un virtual tour e devo ammettere che il discorso della “prequalificazione” degli aspiranti acquirenti si sta rivelando un fatto certo.

E tu che ne pensi? Concordi con me o sei tra le persone che ritengono negativo il fatto di mostrare tutto e subito, senza la possibilità di “giocartela” durante l’incontro con il cliente, portandolo a vedere solo quello che decidi tu debba vedere? Sarei felice di intavolare con te una discussione in merito!

P.S.1 Dimenticavo: nei miei incarichi di vendita in esclusiva  il virtual tour è un servizio che offro al cliente gratuitamente assieme a tutto il resto…

P.S.2 Ah! Non perdere il prossimo articolo (che in realtà sarà un VIDEO) dove ti insegnerò ad usare la fotocamera a 360° del momento (ovvero la Insta360 ONE) per realizzare un tour virtuale della tua abitazione!

Share this Story
Load More Related Articles

Check Also

Le 7 Mosse per Cominciare ad Operare come Agente Immobiliare Indipendente

S e stai continuando a leggere vuol dire ...