Formazione Tecnica, Video

Come realizzare un tour virtuale: la mia (bellissima!) esperienza con my360

Se nell’articolo precedente “rimandavo a settembre” il popolarissimo software online Cupix, stavolta mi ritrovo a promuovere a pieni voti questa web app dal nome abbreviato “my360”. Politica di pricing estremamente aggressiva, estrema intuitività di tutte le funzioni, gestione dei tour virtuali con particolare attenzione al marketing, facilità di integrazione ed embedding su tutti i principali browser, fanno di questo software, al momento, la MIA soluzione preferita e che consiglio a tutti.
Formazione Tecnica, Video

Come realizzare un tour virtuale: la mia (brutta) esperienza con Cupix

Lo so, Cupix è il fenomeno del momento, il software rivoluzionario per creare tour virtuali che permette cose fantascientifiche, scansioni tridimensionali automatiche e addirittura la possibilità di rilevare misure precise al centimetro senza aver tirato fuori dalla borsa il nostro distanzimetro laser… fatto sta che con me non ha funzionato! Per ben due volte ho tentato di ricostruire virtualmente l’appartamento che sto vendendo, con scarsi e frustranti risultati. In questo articolo scoprirai perché.
Riflessioni

Dove vai, se il tour virtuale dell’immobile non ce l’hai?!

Posto il fatto che, a mio modesto avviso, NESSUN tour virtuale potrà mai sostituire la visita in carne ed ossa di un immobile, è comunque innegabile che la sua istituzione e il suo affiancamento alle foto che compongono l’annuncio di vendita, comporti innumerevoli vantaggi, lato acquirente e lato venditore. L’acquirente può infatti visitare l’immobile senza la necessità di spostarsi dal suo divano, e può concentrare la sua attenzione su ciò che ritiene importante e decisivo per una scelta finale.